Carceri modello (Italia)

CARCERI MODELLO IN ITALIA

Un carcere migliore è possibile? Si, anche in Italia, dove il sistema penitenziario è allo sbando e le prigioni sono degradate, vecchie e cadenti. I commentatori parlano di una bomba pronta ad esplodere a causa di un’insopportabile sovraffollamento che in alcuni istituti di pena supera il 130% dei posti disponibili, ma ci sono alcune importanti eccezioni. Sono istituti di reclusione sperimentali che basano la loro filosofia sulla personalizzazione della pena, sull’auto-responsabilizzazione del detenuto, sulla sicurezza integrata e, soprattutto, sulla cultura del lavoro. Veri e propri fari che illuminano la notte delle carceri italiane.

Can we create a better prison? Yes, even in Italy, where the prison system is in disarray and prisons have deteriorated. They are old and crumbling and the majority of the 60.000 prisoners are forced to spend more than 18 hours in cramped cells thus preventing inmates from standing together. Observers say that a bomb is ready to explode due to intolerable overcrowding in some prisons that exceed 130% of their capacities, but there are some important positive examples, which are a real light at the end of the tunnel in Italian prisons. They are institutions that base their imprisonment on experimental philosophy about customizing the punishment of the detainee on selfempowerment on integrated security and, above all, a work culture.